Gioielli 3D: i vantaggi di Stampante e Scanner 3D

Gioielli 3D Scanner 3D e Stampanti 3D | V-GER

Stampanti 3D, scanner 3D per gioielli 3D e software 3D sono i nuovi strumenti in mano a designer e professionisti del settore, per personalizzare e riprodurre ogni tipo di prezioso.

Mentre l’esperienza dell’orafo si arricchisce perchè può utilizzare le tecniche di disegno gioielli in 3D, con le nuove tecnologie si può anche preservare tutta la creatività dei bozzetti originali.

Numerosi sono i vantaggi in termini di efficienza, velocità di progettazione, risparmio e professionalità che si possono offrire ai propri clienti.

 

Modelli gioielli 3D: le tecniche e i software 3D più utilizzati

La creazione di un gioiello è un processo che da sempre viene fatto con grande creatività, esperienza e passione, perché ogni pezzo realizzato a mano è un esemplare unico.

Oggi, le sapienti mani dell’orafo prima e del disegnatore dopo, sono ancor più valorizzate grazie all’utilizzo di software 3D e di nuove tecnologie per la progettazione e prototipazione di gioielli in 3D, quali scanner 3D e stampanti 3D.

Con questi strumenti i costi di progettazione diminuiscono e si velocizzano i tempi di realizzazione.

 

 

Innovativi software 3D permettono di disegnare nuovi modelli di gioielli 3D e di modificarli infinite volte, per migliorare il progetto originale con modalità impensabili fino a poco tempo fa.

Attualmente i programmi più comuni per creare modelli di gioielli in 3D sono Rhinoceros, integrato da plug-in specifici come ad esempio EasyJewels3D, oppure software come ZBrush, Blender, Rhino Gold, Rhinojewel, dedicati proprio alla progettazione in oreficeria.

 

Gioielli 3D: a cosa servono scanner 3D e stampante 3D per prototipazione

 

Disegnare nuovi gioielli 3D può sembrare facile, ma bisogna essere abili nell’utilizzo dei software 3D. Oggi però le nuove tecnologie di scansione 3D permettono di facilitare questo processo, anche se non si è esperti di modellazione 3D. Come è possibile?

L’artista del gioiello, grazie all’esperienza e alla sua manualità, può realizzare il campione reale, unico ed esclusivo. Questo modello si potrà poi digitalizzare in modo semplice, con uno scanner 3D dedicato per la gioielleria.

Uno scanner 3D per la gioielleria permette di acquisire in modo estremamente dettagliato e minuzioso tutti i particolari del modello e li replica esattamente e immediatamente in un file 3D.

Il file è subito pronto per essere modellato in 3D, per creare un rendering d’effetto o per realizzare un catalogo di prodotti, o ancora per arricchire il modello di componenti, pietre e particolari, partendo già dalla forma dell’originale, senza dover progettare tutto da zero.

Le tradizionali tecniche di creazione, unite alle tecnologie di scansione 3D, permettono di preservare il passato e creare nuove e infinite forme che fondono vecchio e nuovo.

 

Scanner 3D per gioielli 3D: quale scegliere?

Ci sono però molte tipologie di scanner 3D, allora quale scegliere?

 

Scanner 3D per realizzare Gioielli 3D

Scanner 3D per Gioielli 3D | V-GER

 

Lo scanner 3D per gioielleria deve essere accurato, preciso e progettato specificatamente per piccoli oggetti e minuterie, in modo che possa acquisire tutti i dettagli dei modelli.

Meglio se è uno scanner 3D da tavolo, corredato di tavola girevole rotante e basculante, così da poter posizionare l’oggetto su di essa e permettere che il sistema di scansione 3D faccia una acquisizione completa senza interruzioni.

A completamento, è necessario un buon software di scansione che consenta anche l’allineamento automatico e la fusione delle scansioni 3D ottenute, così da esportare subito il file 3D, per modellazione o direttamente per la stampa 3D.

Uno scanner 3D performante è sicuramente uno strumento oggi indispensabile per laboratori orafi e industria del gioiello, sia per la creazione di modelli, sia per la successiva prototipazione.

Si possono realizzare velocemente nuovi modelli di gioielli 3D per presentarli immediatamente al cliente con un rendering 3D di grande effetto.

 

Stampanti 3D e Scanner 3D: che vantaggi portano nella prototipazione?

 

Scanner 3D e stampante 3D non sono intercambiabili, ma complementari.

Realizzare una scansione 3D di un oggetto fisico, permette di avere subito un file 3D come base per la modellazione 3D, senza dover partire da un foglio bianco, e questo riduce incredibilmente i tempi di progettazione e i costi per realizzare nuovi modelli di gioielli 3D.

 

Modelli Gioielli 3D con Scanner 3D per Gioielli | V-GER

Modellazione Gioielli 3D con EasyJewels 3D per Rhinoceros | V-GER

 

Lo scanner 3D è lo strumento che permette di creare le forme e dettagli di oggetti fisici in file 3D che rispecchiano esattamente gli originali, nelle misure e proporzioni.

 

I vantaggi nell’utilizzo di uno scanner 3D in gioielleria sono:

 

  • Poter trasformare subito in un file 3D i modelli fisici creati artigianalmente;
  • Avere immediatamente il file 3D dell’oggetto che voglio modificare;
  • Creare cataloghi personalizzati in 3D dei miei prodotti;
  • Risparmiare il tempo della progettazione, senza partire da un foglio bianco;
  • Possibilità di avere un file 3D anche se non si ha confidenza con i software di modellazione 3D.

In seguito, grazie a una stampante 3D, il file può diventare in poco tempo un prototipo da presentare immediatamente al cliente o da utilizzare come matrice per la produzione del gioiello finale.

Con la stampa 3D si può creare un oggetto con diversi materiali, anche fondibili, per la realizzazione di stampi per processi di produzione con fusione a cera persa. Tra questi, oggi il più utilizzato è la resina, mentre si sta facendo sempre più strada la tecnica di stampa direttamente del metallo.

 

I vantaggi nell’utilizzo di una stampante 3D abbinata allo scanner 3D per gioielli sono:

 

  • La possibilità data all’artista di produrre autonomamante prototipi di oggetti molto complicati;
  • Produzione immediata anche di piccole serie di gioielli;
  • Risparmio di tempo e costi per la prototipazione finalizzata alla realizzazione degli stampi;
  • La ripetibilità nella produzione.

 

Sebbene sia una cambiamento che si è avviato in particolare negli ultimi anni, l’utilizzo combinato delle nuove tecnologie, quali scanner 3D, stampanti e software, si sta sempre più diffondendo anche nel settore orafo e permette l’ottimizzazione e l’efficientamento di tutto il processo di produzione dei gioielli 3D.

Può essere di grande aiuto sia per i piccoli artigiani, che possono così continuare nella loro produzione tradizionale di pezzi esclusivi, ma in modo più veloce e professionale, sia per le grandi imprese che hanno necessità di rinnovare i loro cataloghi e la produzione frequentemente.

 

 

Hai domande, dubbi o vuoi dirci la tua opinione su questo articolo?

Contattaci al 051 802864 oppure Scrivici!