Risparmia sui Costi di Produzione con HandySCAN

L’esperienza di Benevenuta SpA: il controllo dimensionale in produzione con lo scanner HandySCAN 3D Creaform.

 

Il fattore velocità nel controllo dimensionale

In produzione si sa, per rispettare gli standard richiesti, è fondamentale eseguire il controllo dimensionale sui pezzi e, quanto più velocemente riesce ad essere eseguito, tanto più è possibile ridurre i costi derivati da eventuali scarti e dal loro eventuale recupero. Mantenendo elevati gli standard di accuratezza, è proprio nella velocità dell’esecuzione del controllo dimensionale il fattore che oggi incide spesso sui costi di produzione.

Ma come si può risparmiare incidendo su questa variabile?

E’ quello che ha compreso bene l’azienda Benevenuta che, dal 1891 nel settore dello stampaggio a caldo, ha sempre dato importanza all’innovazione e quest’anno ha deciso di acquistare lo scanner metrologico portatile Creaform HandySCAN 3D per il controllo di qualità in produzione.

 

L’esperienza di Benevenuta SpA

Grazie all’ esperienza che ci è stata raccontata dal dott. Marco Pizzo – Quality Manager di Benevenuta SpA – possiamo riportare qui l’esempio del controllo dimensionale di una staffa per pinza freno per auto, eseguito con lo scanner HandySCAN 300 di Creaform.

Usualmente, ci ha spiegato il dott. Marco Pizzo, il controllo dimensionale per l’avvio produttivo era piuttosto laborioso con tempi di esecuzione molto lunghi e con rischi molto concreti di produrre particolari di scarto.

Gli eventuali pezzi non conformi potevano essere inviati al rottame rivendendoli in acciaieria e recuperando quindi solo il costo della materia prima oppure se rilavorabili potevano essere recuperati con relativi costi indotti interni.

Entrambe queste soluzioni erano costose in termini di tempo, e soprattutto di denaro e con importanti rischi qualitativi.

 

Il controllo dimensionale con lo Scanner HandySCAN 300

Scansione 3d con HandySCAN 3d – Photo Credits V-GER

 

Ora, ci ha raccontato, quando inizia il processo di stampa di un nuovo lotto, si prende il pezzo e lo si scansiona immediatamente con lo scanner HandySCAN 300.

In questo caso l’acquisizione della forma richiede al massimo 3-5 minuti. Il file che si ottiene è una mesh che viene importata, insieme al file CAD originale, nel software di inspection, per eseguire il controllo dimensionale e verificare le eventuali deviazioni.

Mentre la produzione è in corso, in un tempo di circa 20-30 minuti al massimo gli addetti al controllo qualità verificano se il pezzo è conforme, e in caso negativo, fanno fermare la produzione.

Ecco quindi spiegato come l’utilizzo dello Scanner portatile metrologico HandySCAN 300 ha permesso di abbattere i costi superflui di smaltimento degli scarti.

Riporta il Quality Manager: “L’accuratezza è una esigenza imprescindibile nel controllo dimensionale e con lo scanner portatile HandySCAN 300 si ha un controllo veloce, accurato e facile da eseguire. Mentre con i sistemi tradizionali il processo avviene con tempi molto più lunghi e rischiosi.”

 

Stessa accuratezza, processo di controllo più veloce

Controllo dimensionale in produzione – Photo Credits V-GER

 

Il vantaggio con questo strumento in linea di produzione – continua il dott. Pizzo – è che si può arrestare immediatamente il processo appena dai controlli emergono delle irregolarità. Si ha quindi un notevole risparmio sui costi di produzione e nella gestione degli pezzi non conformi.”

HandySCAN 3D è lo scanner portatile metrologico che permette di acquisire la forma degli oggetti in tempo reale, anche lucidi e riflettenti, semplicemente e in pochi minuti.

Il file che si ottiene è una mesh già completa ed è pronta per l’esportazione perché non necessita di riposizionamenti manuali.

Per questo è di grande supporto nel controllo dimensionale: anche laddove in azienda sono presenti altri scanner a braccetto, tastatori o sonde a contatto, ciò che lo rende indispensabile è la portabilità e l’estrema versatilità.

Si può infatti trasferire anche su varie linee di produzione o in diversi stabilimenti, mantenendo sempre un elevato standard di accuratezza certificata dalla casa madre Creaform.

Dunque, nella fase del controllo dimensionale, i fattori chiave per risparmiare sui costi di produzione sono:

  • rapidità nell’eseguire la scansione 3D del pezzo;
  • accuratezza del file ottenuto;
  • flessibilità nell’ eseguire il controllo dei pezzi.

Il lavoro può così essere svolto più velocemente quando un unico strumento di scansione 3D portatile e certificato garantisce tutti questi elementi.

 

Hai domande, dubbi o vuoi dirci la tua opinione su questo articolo? Scrivici!